REPORT CONCLUSIVO DI PROGETTAZIONE PARTECIPATA - SCUOLA BASEGGIO - MARGHERA

22 Aprile 2022
Image

Riportiamo per intero il frutto del lavoro di progettazione partecipata tra famiglie, docenti ed esperti del Comune di Venezia e dello IUAV

L'incontro ha portato a proposte operative e la cittadinanza potrà dare una propria indicazione circa le priorità degli interventi che vorrebbero fossero realizzati.

Vi auguriamo una buona lettura.

 

Gentili insegnanti, genitori e collaboratori,
si è conclusa la prima fase del percorso di progettazione partecipata del progetto “La mia scuola va in classe A”. Sui tavoli di lavoro, attraverso le voci dei partecipanti, sono confluiti bisogni ed aspettative di genitori, insegnanti, bambini e residenti.
Il progetto ambisce ad un miglioramento dei comportamenti e delle abitudini relativi alla mobilità casa scuola individuando delle soluzioni che possano facilitare il perseguimento di questo obiettivo.
I partecipanti ai tavoli di lavoro, in una prima fase, hanno individuato criticità ed aree di miglioramento per poi definire delle soluzioni da sottoporre all’attenzione
dell'Amministrazione Comunale. Alcune di queste verranno realizzate utilizzando il budget
previsto dal progetto “La mia scuola va in classe A”, le altre sottoposte ai Servizi competenti.
Di seguito si elencano le proposte elaborate dal gruppo di lavoro di cui sopra.

 

PROPOSTA 1: SEGNALETICA CHE EVIDENZI L’AREA SCOLASTICA E RALLENTATORI
Introduzione di segnaletica specifica al fine di rendere riconoscibile il tratto di strada davanti alla scuola (insegne luminose, scritta “SCUOLA”, altro da definire) ed introduzione di rallentatori (dossi…).

PROPOSTA 2: TRASFORMARE ALCUNE VIE ADIACENTI ALLA SCUOLA IN “ZONA SCOLASTICA”
Il nuovo codice stradale identifica come “ZONE SCOLASTICHE” quelle strade adiacenti ad un Istituto Scolastico in cui vengono introdotte particolari limitazioni alla circolazione e alla sosta. Non essendo ancora stato approvato il Regolamento che stabilisce quali cartelli e quali segnali possono usare, alcuni Comuni si sono attivati per sperimentare tali zone. Il Comune di Venezia potrebbe sperimentare tale applicazione alla scuola Baseggio: in via Trieste e/o nella laterale di via Trieste da cui si accede all’ingresso secondario sul lato ovest.

LE PROPOSTE 3 E 4 SONO DA INTENDERSI COME ALTERNATIVE L’UNA ALL’ALTRA
PROPOSTA 3: ALLARGAMENTO DELLO SPAZIO “FRONTE SCUOLA di via Trieste”

Aumento dello spazio di attesa di fronte all’ingresso principale (lato via Trieste) rendendolo maggiormente sicuro e confortevole. Azione che comporta lo spostamento dei cassonetti dell’immondizia attualmente posizionati di fronte al cancello di ingresso e la rimozione di alcuni parcheggi. Verrebbero salvaguardati due parcheggi per disabili, un parcheggio per carico e scarico e l’area dedicata allo scuolabus.

PROPOSTA 4: SPOSTAMENTO DELL’INGRESSO PRINCIPALE DELLA SCUOLA SUL LATO OVEST E AUMENTO DELLO SPAZIO DEDICATO AL CORTILE
Spostare l’ingresso principale della scuola sul lato OVEST (con un nuovo accesso) spostando di conseguenza la recinzione con lo scopo di ampliare lo spazio dedicato al
cortile interno lato ovest. Garantendo in questo modo nel contempo un ampliamento dello spazio per le attività scolastiche all’aperto e la creazione di un’area di attesa sicura e lontana dal traffico di Via Trieste (si veda proposta 5 di attrezzare lo spazio verde sul lato ovest della scuola con giochi per bambini e panchine)

PROPOSTA 5: REALIZZAZIONE DI UNA ZONA VERDE ATTREZZATA LATO OVEST DELLA SCUOLA
Attrezzare l’area verde che si trova sul lato Ovest della scuola con giochi per bambini e panchine. Si prevede anche l’introduzione di alberi ed altre piante e di un'adeguata
illuminazione della zona. Lo scopo è di creare un punto di aggregazione per i bambini e le famiglie all’ingresso ed uscita della scuola e se collegata all’azione 4 diventerebbe la cornice ideale all’interno della quale immaginare un nuovo ingresso scolastico lontano dal traffico delle vie principali.

PROPOSTA 6: ATTIVAZIONE LINEE PEDIBUS
Attivazione di alcune linee di pedibus lungo percorsi sicuri e testati. Il pedibus è una forma di trasporto scolastico per gli alunni che vengono accompagnati a piedi a scuola da adulti con le stesse modalità dello scuolabus. I punti di raccolta saranno sicuri e ben identificati. L’accompagnamento viene realizzato da genitori volontari.
Per la realizzazione di tale azione il Comune puo’ fornire materiali utili per la progettazione e realizzazione delle linee pedibus. Tale proposta è collegata con la proposte 7

PROPOSTA 7: MESSA IN SICUREZZA DI ALCUNI DEI PERCORSI PRINCIPALI CHE CONDUCONO A SCUOLA
Messa in sicurezza dei percorsi che raccordano le principali aree di parcheggio con la scuola ripristinando marciapiedi dissestati o introducendoli nei tratti in cui mancano (da Villabona), inserendo eventuali passaggi pedonali ed adeguata segnaletica.

PROPOSTA 8: VALORIZZAZIONE E MESSA IN SICUREZZA DELLE PISTE CICLABILI
Riqualificazione delle piste ciclabile che da Villabona portano alla scuola, riconnettendo i tratti interrotti per creare percorsi continui e curando sicurezza ed illuminazione.